Feb 122009
 
immagine_di_testa_gx07e
  • produttore: bandai_logo
  • anno di produzione 2008
  • materiale: Metallo presso fuso – Plastica
  • accessori: set di mani, piedistallo.
  • altezza: 164 mm
  • peso: 0,4 Kg
  • manuale: cartaceo, a colori, libretto, lingua giapponese, molto dettagliato
  • acquisto: www.zonahobby.it
  • assemblaggio : ★★½☆☆
  • finitura e colore : ★★½☆☆
  • posa e articolazione : ★★☆☆☆
  • fedeltà : ★★★½☆
  • confezionamento : ★★½☆☆
  • Media: ★★½☆☆

Per l’anniversario della nascita del primo Robot Nagaiano, Bandai ha pensato di allietare noi e rattristare le nostre tasche con una versione limited del Gx07, il Mazinger Z OAV visto nella serie di recente produzione Mazinkaiser.

Questa versione, non è semplicemente un re color come siamo abituati a veder prodotti da altri concorrenti, che sulla falsa riga delle produzioni limitate, arricchisce un listino che altrimenti risulterebbe misero e poco remunerativo; ma qui siamo difronte a qualcosa di un po’ più complesso da catalogare.

Questa uscita, sebbene segnata con l’identificativo del Gx07E, non è una variante del Mazinger, ma in realtà, sulla sua base è stato realizzato il suo progenitore e che, ad oggi, viveva solo negli schizzi realizzati da Nagai e raccolti su alcuni testi tematici. L’ Energer Z, questo il nome assegnato, in realtà quindi è un altro robot e sebbene Bandai, furbescamente abbia sfruttato per il 99% un prodotto già pronto, è stata in grado di attirare l’attenzione degli appassionati, compreso il sottoscritto, andando a stuzzicare, ancora una volta, la nostra vena collezionistica.

unboxing

Terminata questa lunga premessa, va detto che il prodotto è collocabile sugli standard abituali di Bandai, quindi troviamo: una costruzione attenta, verniciatura relativamente precisa, finiture più che buone.

Va ricordato che il modello parte già dall’ottimo gx07 che presentava qualità rilevanti anche nella versione base, portando anche qualche novità, come l’articolazione del busto.

Questa variante presenta una testa completamente diversa, le placche pettorali sempre riadattate all’aspetto del prototipo, la piccola motocicletta che si incastra sulla testa e la rampa da agganciarsi sulla schiena del robot e che sfrutta gli alloggiamenti delle viti. La dotazione finisce qui, anche perché il robot originale, non vola, quindi niente scrander, non ha altre armi, quindi niente iron cutter o pugni a razzo.

Questa versione, limited, presenta una leggera colorazione celeste sulle parti chiare ed i bordi in rilevo color oro, sempre molto attenuati, tanto che la colorazione è forse l’aspetto più edificante di questo modellino.

In conclusione, tutto sommato, se la spesa non è troppo elevata, rispetto al costo di listino, è un pezzo con molto fascino, anche se è palese che cadrete con tutte le scarpe nella rete del solito re color, di un modello “quasi” già visto, dalla sua ha la solita qualità Bandai ed il fatto che è uno di quei robot storici, per contro, a breve esce una versione con tirature meno limitate e colorazioni più standard che però differenzierà per poco ed avrà più accessori, anche se legato ad un manga di oggi e non ad uno schizzo di ieri.

Galleria fotografica

  Un Commento per “Gx-07E”

  1. innanzi tutto un saluto a tutti.devo dire che l’energer z e’ veramente un bel chogokin ben fatto sotto tutti i punti di vista,l’unica pecca se vogliamo e non e’ di poco conto e’ indubbiamente il prezzo”non ha alcuna giustificazione”200 EURO sono un esagerazione’oltretutto con 130/140 euro si puo’avere l’iron z che e’ identico a parte la colorazione dei”femori”che nell’iron z sono cromati mentre nell’energer sono satinati.in piu’l’iron z ha 2 motociclette contro 1 dell’energer.a me l’iron e’ stato regalato dal mio fornitore di fiducia “niente male e'”con tutto quello che acquisto,ma gli mando un ringraziamento speciale.comunque ho acquistato ultimamente anche l’energer ma non il gx-07 ma bensi’ilgx-47,stupendo edi conseguenza non potevano mancare il gx 45 e il gx 49 stupendi e a un costo acessibilissimo.un saluto a tutti gli “zeto”