Nov 112000
 

  • produttore: Banpresto Logo
  • anno di produzione 2000
  • materiale: PVC
  • accessori: pugno con spada, pugno con ventaglio, cannoni e cingoli per trasformazione in carro armato, ali e parti per trasformazione in unità voltante, caricatura di Garrison, match patrol
  • altezza:
  • peso:
  • manuale: cartaceo, bianco e nero in giapponese
  • acquisto: www.giocattolivecchi.com
  • assemblaggio : ★★☆☆☆
  • finitura e colore : ★☆☆☆☆
  • posa e articolazione : ★☆☆☆☆
  • fedeltà : ★★★★☆
  • confezionamento : ★★☆☆☆
  • Media: ★★☆☆☆

Ho deciso per l’acquisto di questa riproduzione per la fedeltà con cui è rappresentato il robot, specie nei particolari della testa e del tronco. Il materiale con cui e stato creato non appare idoneo, la gomma non è il materiale più stabile in circolazione ed alcuni elementi critici come ali e canne del cannone appaiono irreversibilmente piegate. Penso sia possibile ripristinare alcuni particolari, ma col tempo si riposizionerebbero come in origine.

Il confezionamento fa pensare ad una distribuzione di massa. La scatola è molto appariscente e mostra il modello in trasparenza. Gli accessori sono posizionati sotto il modello in un apposito blister separato. Nella confezione in mio possesso era presente la statuina di Garrison (il maggiordomo tutto dare della casa di Haran Benjou), in alternativa è possibile reperire quella del protagonista della serie e pilota del Daitarn: Benjou. Insieme alla caricatura è presenta anche una minuscola Match Patrol, riprodotta abbastanza fedelmente, ma totalmente priva di colorazione.

Proprio sulla colorazione il modello mostra tutta la sua pochezza. I colori non sono molto fedeli all’ originale, specie il giallo che da paglierino si è trasformato in uno sgargiante limone. Ad aggravare la situazione bisogna dire che i colori non sono in pasta, ma la gomma è originariamente bianca e poi verniciata. Specie negli snodi è bastato un solo cambio (quello per le foto qui inserite) e specie il blu è stato subito rimosso, creando un antiestetico difetto e soprattutto modificando lo spessore dei perni che adesso non garantiscono più il necessario attrito per rimettere in posa le parti e soprattutto far si che vi rimangano!

Le trasformazioni possibile sono 3, il robot con variate per il pugno destro fornito di spada o ventaglio, il carro armato o il veicolo volante, proprio come nella serie. Il passaggio da un set all’ altro avviene mediante lo smontaggio di parti e la loro sostituzione con quelle apposite, nulla di eccezionale, anche considerando il fatto che le giunture sono molto fragili e dopo qualche posizionamento cominciano a cedere impedendo il corretto posizionamento del modello.

In conclusione un modello sotto la media come qualità complessiva, anche se rapportato al costo relativamente economico.

L’ho apprezzato fondamentalmente perché al momento è l’ unica versione del Daitarn 3 fedele all’ originale cartoon che sia riuscito a trovare, pregevole inoltre la miniatura di Garrison.